Home page
Home page del sito
Home Patronato
Le attività del Patronato Acli
La Storia
La funzione del Patronato
Promotori Sociali

 

Volontariato: la figura dell’Addetto Sociale (oggi Promotore Sociale) all’interno del Patronato Acli: sentinelle dei diritti a presidio del territorio.

 

I promotori sociali volontari rappresentano la caratteristica forse più originale e distintiva del Patronato ACLI: sono uomini e donne che mettono a disposizione gratuitamente il loro tempo per aiutare le persone ad affrontare e risolvere problemi di natura previdenziale, assistenziale, socio-sanitaria e perfino fiscale.Un'esperienza che si caratterizza come forma specialissima e originale di volontariato, connotata da alcuni elementi costanti e imprescindibili:- dedicare una porzione importante del suo tempo e di farlo in modo continuativo e costante; studiare e ad aggiornarsi; osservare tempi e scadenze rigide; relazionarsi con tanti soggetti diversi, istituzionali e non, presenti sul suo territorio; ingegnarsi spesso a trovare soluzioni inedite per le tante diverse esigenze che si trova ad affrontare; una risorsa fondamentale per le ACLI e in particolare per i molti servizi garantiti dal Patronato.

Fin dal primo statuto del Patronato Acli, l’Addetto Sociale è definito come la persona, scelta tra chi dia il maggiore affidamento, preposta ai servizi di Segretariato del Popolo.

L’incarico, che ha carattere fiduciario e di volontariato, viene affidato dal presidente della Sede Provinciale il quale, ove richiesto dalle esigenze dei servizi e del loro sviluppo, può nominare Promotori Sociali volontari anche per specifiche attività o mansioni.

Da questa definizione emerge immediatamente una curiosa e diretta relazione tra “Promotore Sociale” e “Segretariato del Popolo”: due elementi che si sovrappongono fin quasi a coincidere in una unica entità.

Un secondo elemento utile per rispondere alla domanda “Chi sono gli addetti sociali” è una definizione fra le tante formulata nel 1966 da Livio Labor:”Dirigenti e militanti delle Acli, impegnati in prima linea a dare testimonianza sociale e cristiana nel servire i lavoratori.

Entrambe gli aspetti possono essere una interessante chiave di lettura per capire più a fondo la figura e il ruolo del Promotore Sociale.

Quindi Promotore sociale responsabile e animatore del Segretariato del Popolo. In un vecchio opuscolo del Patronato si legge:” Un ente quale un Patronato di assistenza, non vive di certo solo per i suoi uffici, né per le sole sue strutture organizzative. Vive, soprattutto, per i suoi uomini: dirigenti, dipendenti o volontari che siano. E’ infatti alla loro competenza, alla loro dedizione, al loro spirito di servizio sociale che è affidato l’espletamento della sua attività e pertanto la conquista della meta più ambita, cioè la stima e la fiducia dei lavoratori.

Responsabile ed animatore del Segretariato del Popolo è l’Addetto Sociale che dà sostanza di opere e concretezza di azione ai programmi ed alle finalità del Patronato. E sarà proprio dalla sua capacità e dalla sua dedizione che i lavoratori giudicheranno il Patronato Acli come le stesse Acli e la loro azione a favore dei lavoratori.

Dunque un ruolo di responsabilità che richiede una particolare attenzione e sensibilità.

Il Promotore sociale, quale dirigente del Segretariato del popolo, si trova in continuo e diretto contatto col lavoratore. Da ciò la necessità che questo contatto che si stabilisce per le esigenze del lavoratore, che si concreta nella esposizione del suo caso particolare, che si sviluppa nell’esame di quello che può e deve essere fatto per garantire quanto possa eventualmente spettargli, sia sempre sostanziato di quel “senso sociale” che lo rende doverosamente gradito. E’ quindi un rapporto “umano” che si sviluppa attorno ad una pratica, basato sulla solidarietà e la comprensione, e non solo tecnico o burocratico. È questo un segno caratteristico che, se deve contraddistinguere ogni opera di previdenza e assistenza rivolta ai lavoratori, vale anche di più per quella del Patronato Acli per lo spirito che lo anima e per la sua così piena e concreta partecipazione al grande movimento dei lavoratori cristiani.

Lo strumento attraverso il quale il Promotore sociale acquisisce ed aggiorna la propria cultura tecnica è il Blocco Note pubblicato dalla Sede Nazionale delle Acli e distribuito a cadenza quasi mensile a tutti i promotori. Saranno inoltre previsti corsi di aggiornamento, a livello provinciale o regionale, per tutti i volontari che vorranno parteciparvi, e l’intero movimento dovrà rivolgersi con particolare attenzione e cura verso i suoi volontari, allo scopo di alimentare in essi la dedizione nel loro lavoro e la loro più piena partecipazione, nello spirito e nelle opere, alla attività delle Acli.

Il Segretariato del Popolo è, come detto, l’ambiente nel quale si muove ed agisce il Promotore Sociale, che è dunque responsabile dell’organizzazione e del buon funzionamento del Segretariato dove costituisce, col supporto della dirigenza dell’organizzazione, il proprio ufficio, la gestione del quale deve essere improntata a criteri di ordine, sia per quanto riguarda l’orario sia per quanto riguarda lo svolgimento del lavoro. Questo perché il lavoratore che si rivolge al Segretariato deve avere la sensazione che la pratica che lo interessa è in buone mani. Soltanto a queste condizioni il lavoratore concederà la sua fiducia al Promotore sociale ed infine al Movimento in nome del quale questi lavora. La raccomandazione e l’invito è di operare sempre a stretto contatto e coordinamento con gli operatori delle Acli, cui fanno riferimento.

È fondamentale che il volontario svolga la sua attività nel pieno rispetto delle leggi, dei regolamenti e delle specifiche istruzioni ricevute dal Patronato. Egli agisce sempre nel nome delle Acli di cui il Patronato costituisce l’Ente assistenziale e pertanto ogni Promotore Sociale svolge la sua opera anche con la responsabilità delle Acli stesse. La sua è una responsabilità morale e non giuridica.

Da quanto detto ne deriva chiaramente che il Segretariato del Popolo è il punto di contatto con i lavoratori e i cittadini e luogo dove vengono istruite e svolte le pratiche e gli interventi che non richiedono speciale competenza tecnica medico legale. In questa visione il Segretariato è chiamato a svolgere tutti i compiti indicato nello Statuto del Patronato, “nell’ambito della giurisdizione locale e nei limiti della propria competenza funzionale, in conformità delle direttive impartite dalla sede centrale e dall’Ente.

Esso è stato l’elemento fondamentale per il rapido sviluppo del Patronato Acli ed è, ancora oggi, un importante punto di forza della sua struttura operativa, in quanto strumento che permette di rendere capillare la presenza del Patronato sul territorio, per il tramite di una struttura agile ma al tempo stesso di pieno affidamento, allo scopo di essere quanto più possibile vicini al lavoratore e alla sua famiglia. Inutile dire quanto importante sia in questo ambito la presenza dei Circoli Acli, in quanto anche alla loro iniziativa è affidata la costituzione del Segretariato, in un costante legame in cui si svolge nel modo migliore la sua azione. In questo modo infatti il Segretariato vedrà potenziata la sua azione, valorizzata e compresa la sua opera, estesa la sua attività proprio dal suo inserimento in quella di tutto il Movimento.

Lo spirito di quello che fin qui abbiamo chiamato “Segretariato del Popolo” è rimasto tale anche con il cambiamento della sua denominazione, a seguito delle modifiche statutarie del 1992, in “Segretariato Sociale” solo per rappresentare, in modo più aderente alle nuove domande sociali, il progetto del Patronato Acli orientato a rispondere non solo alle esigenze dei lavoratori ma a quelle di tutti i cittadini.

Il Segretariato deve sempre di più essere il luogo in cui si ritrovano tutti i servizi delle Acli, per un impegno generalizzato sul territorio delle strutture di base e degli strumenti che l’Associazione ha istituito e pone a disposizione dei cittadini per la vasta gamma dei loro bisogni: casa, cooperazione, tempo libero, turismo, sporto ed ovviamente servizi sociali.

 






Top top sito costruito da Acli Servizi Imperia